Attenzione! Versione di Microsoft Internet Explorer non supportata.

La versione in uso di Microsoft Internet Explorer è precedente all'ultima supportata.
Abbiamo scelto di non supportare questa versione per garantire la massima esperienza di navigazione del sito.

Risolvi i tuoi problemi aggiornando all'ultima versione di Microsoft Internet Explorer o scaricando un browser alternativo:

Rape Rosse Benedetti utilizza i cookie per migliorare l'esperienza d'uso, utilizzando i nostri servizi accetti l'uso dei cookie da parte nostra.

Maggiori informazioni sui cookie - HO CAPITO
Benvenuto su

Benedetti Enzo & Figlio S.a.s.: chi siamo

Le rape rosse fanno parte di quei tipi di verdure con proprietà meravigliose ma troppo spesso dimenticate.
Nonostante gli appelli di dietisti e nutrizionisti, sovente dimentichiamo gli antichi e genuini alimenti che depurano il nostro corpo, ormai pesantemente bombardato da prodotti e pietanze industrialmente trattate.

Le rape rosse Benedetti rappresentano veramente la salute nel piatto dato che dal momento della raccolta, al momento della consumazione, non subiscono trattamenti chimici di alcun genere.

Queste sono le uniche lavorazioni che le rape rosse ricevono prima di arrivare sulla vostra tavola:

Lavorazioni

  • Lavaggio
  • Pelatura
  • Cottura (a vapore per non diminuirne le proprietà)
  • Confezionamento
  • Pastorizzazione (per permetterne la conservazione)

Grazie a queste semplici operazioni, il prodotto arriverà nel vostro piatto con tutto il suo carico di proprietà salutari, sapore e freschezza.
Da non dimenticare che il succo della barbabietola, di colore rosso intenso, potrete usarlo per creare “effetti speciali”, donando allegre aromaticità alle vostre ricette: potrete preparare tagliatelle, risotti e puree di colore rosa, anche le uova sode avranno un guscio ben colorito se aggiungerete questo succo all’acqua di cottura.

Insomma, le rape rosse Benedetti rappresentano un concentrato di sapore, salute, e colore che rendono le tue pietanze sane e spiritose.

Un po’ di storia

La lavorazione della barbabietola rossa è curata dalla famiglia Benedetti da molti anni.
Nel lontano 1958 il signor Enzo, operante nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti ortofrutticoli, cominciava la sperimentazione di un’attività collaterale che consisteva nel confezionare prodotti ortofrutticoli pre-cotti.

Superate numerose difficoltà di carattere tecnico, perfezionò il confezionamento sottovuoto e la cottura della barbabietola rossa a vapore e non a pressione.

Rape RosseCiò permise di ottenere un prodotto ad alto livello qualitativo, consentendo una conservazione naturale senza l’aggiunta di conservanti, mantenendo inoltre inalterato il suo sapore originario. Attualmente l’impresa è guidata dal figlio Gian Luca, che tramite l’esperienza acquisita negli anni ed il continuo impegno nella ricerca di standard qualitativi ottimali ha portato a considerare questa impresa un punto di riferimento nel settore della lavorazione della barbabietola rossa.

Un prodotto sano ed antico

Le rape rosse vengono anche chiamate barbe rosse, carote rosse o barbabietole rosse a seconda del dialetto regionale.
Questa ampia varietà di nomi, sono la dimostrazione tangibile che già dall’antichità sono state coltivate ed apprezzate in tutte le regioni d’Italia.

Le buste Rape Rosse BenedettiEsse appartengono alla stessa famiglia delle barbabietole da zucchero, sono ricche di fibre ed hanno un sapore leggermente dolciastro. Contengono molte preziose sostanze che facilitano la digestione, il funzionamento del fegato e l’abbassamento del colesterolo. In presenza di irregolarità intestinali, emorroidi e meteorismo, la rapa rossa è l’alimento rinfrescante per eccellenza. Come tutte le radici, è ben provvista di sali minerali, in particolare magnesio, fosforo, calcio, potassio e ferro, che si rivelano molto utili sia per gli amanti dello sport sia per chi soffre di anemia.

Le rape rosse sono un vero concentrato di sostanze utili per la salute, tanto che nel 1983 alcuni ricercatori greci pubblicarono un articolo sulla rivista “International Journal of Cancer” sugli effetti favorevoli di una dieta che comprendeva la barbabietola rossa nella prevenzione del cancro del colon e del retto. Non sono stati comunque i primi a citarla, dato che già dal 1950 molti studiosi, soprattutto austriaci e tedeschi, hanno messo a punto estratti concentrati di molti ortaggi, il cui ingrediente principale era la barbabietola rossa, che venivano usati per curare varie patologie, come artriti, artrosi, osteoporosi, dermatiti.

La produzioneSpesso è consigliata agli anemici e questo è dovuto alla presenza nella sua polpa di particolari sostanze chiamate antocianosidi (responsabili del colore) che hanno la capacità di aumentare la vitalità dei globuli rossi.
La polpa trova impiego anche in cosmesi: ridotta in purea è una maschera di bellezza adatta anche a ridurre gli arrossamenti della pelle. I pigmenti rossi della barbabietola macchiano le mani con facilità. Per eliminare le macchie è sufficiente il succo di mezzo limone.

Le origini della barbabietola rossa o rapa rossa (beta vulgaris) si possono individuare nel neolitico, reperti archeologici dimostrano la presenza della rapa rossa già nel 2000 a.C.

Le proprietà officinali di questo ortaggio erano ben note ai romani, i quali la impiegavano come calmante della febbre. esso contiene infatti nelle sue foglie e nella radice molte sostanze medicinali attive, minerali ed oligominerali, indicate in caso di anemia, carenza di minerali o alterazioni del sistema nervoso.

Il suo ricco contenuto di tannini ed altri elementi è particolarmente efficace sugli organi interni come intestino, pancreas, fegato e bile, permettendo il buon funzionamento di questi organi con l’eliminazione di eventuali grassi in eccesso.

Dove siamo ed i nostri contatti

Per qualunque necessità puoi trovarci ai seguenti contatti:

Telefono: 0584 760176

FAX: 0584 749749

E-mail: info@raperossebenedetti.it

In alternativa puoi inviarci un messaggio usando il modulo sottostante: